Di Airbnb e delle controversie nelle città olandesi, sappiamo -praticamente- già tutto ma Arjen Lubach non poteva lasciarsi sfuggire l’occasione e nella puntata di ieri, domenica 26, ha deciso di dedicare un servizio (alla sua maniera) sul portale che, a detta di molti, sta distruggendo il tessuto sociale delle città, Amsterdam in testa.

“Non basterebbe una squadra di super-eroi per controllare ognuno delle migliaia di Airbnb affittati tramite il portale”, dice Lubach polemizzando, con ironia, sui disagi che gli ospiti stanno causando a strade e quartieri della capitale.

Oltre alle parole dei residenti infuriati per la “disneizzazione”, in molti sono amareggiati per la perdita di identità dei aree popolari storiche. Oltre ad immagini riprese da tv locali e nazionali, Lubach ha ironizzato sulle parole del co-fondatore Joe Gebbia che a TED-talk che ha detto “le parole vanno esorcizzate con l’ironia”.

E così Lubach racconta con ironia ciò che molti abitanti di Amsterdam pensano: il subaffitto tramite il portale sembra essere un’attività economica innocente e positiva ma nasconde problemi e disagi spesso ignorati dagli stessi politici.