I servizi di emergenza sono stati chiamati due volte a Zoetermeer nelle ultime 48 ore dopo che diverse persone hanno sentito pianti di bambini dai contenitori sotterranei della spazzatura. In entrambi i casi si è scoperto che non si trattava di un bambino ma di altoparlanti che riproducevano il pianto di un neonato

Le prime denunce sono arrivati ​​ieri da Sanne van Havelteplein. La polizia ha poi trovato un altoparlante in un container sotterraneo. Questa vicenda si è ripetuta questa mattina al Van Stolberglaan, in un’altra area della città. Gli altoparlanti erano telecomandati e avvolti in un sacco della spazzatura.

“Questo non è qualcosa con cui scherzare”, ha detto un portavoce della polizia dell’Aia, dice NOS. Gli agenti stanno tentando di scoprire a chi appartengono gli altoparlanti.