Le zanzare tigre sembrano espandersi sempre di più, quest’anno in Olanda, dopo l’allarme lanciato ad Agosto, ne sono state trovate altre in 12 comuni.

RTL Nieuws ha riportato che le zanzare responsabili della febbre gialla sono state trovate solo due volte. Le zanzare tigre sono state trovate un po’ dappertutto sulla mappa olandese, anche a Lelystad, Haarlemmermeer e Breda.

Possono portare la febbre gialla e la dengue nel loro habitat naturale, e sono state viste per la prima volta in Olanda nel 2005.  Le zanzare tigre sono una specie invasiva, e spesso arrivano in Europa dall’Asia, tramite l’importazione di bambù e pneumatici. È proprio cosí che sono arrivate a Assen e Lelystad, in pneumatici usati e bambù importato da paesi tropicali.

Nel passato in Europa ci sono stati diversi focolai di malattie “tropicali”. In Italia nel 2007 furono registrati dei casi di febbre chikungunya e nel 2010 in Francia e Croazia ci furono piccoli focolai di Dengue.

I dati arrivano dal NVWA, l’autorità olandese per la sicurezza dei prodotti alimentari e dei prodotti di consumo, ma non dicono quante zanzare siano state trovate quest’anno. L’anno scorso, erano state trovate 350 zanzare tigre a Valkenburg, ha riportato RLT Nieuws.

Se una zanzara tigre viene catturata, NVWA controlla un’area di 100 metri, rimuovendo o distruggendo tutti i siti di riproduzione e attirando gli esemplari adulti. La piattaformaStop Invasive Exotics ha criticato NVWA per non aver rivelato quali società fossero collegate all’”importazione” di zanzare tigre ma l’autorità ha sottolineato di non voler violare le regole sulla privacy.