BE

BE

Youtuber francese di 23 anni con disturbi di personalità chiede eutanasia in Belgio. I medici frenano

“Il Belgio non deve diventare il luogo della morte per i francesi”, dice il medico Yves de Locht  che ha tenuto a chiarire le condizioni necessarie per beneficiare del suicidio assistito in Belgio a proposito del caso di una youtuber di 23 anni che ne ha parlato in un suo video, dice 7sur7.

Il caso di Olympe, 23 anni, che soffre di disturbo dissociativo dell’identità (DID) e vive con dieci personalità diverse, avrebbe fatto discutere in Francia : la giovane , che ha circa 255.000 follower su YouTube, ha pubblicato un video in cui annunciava che avrebbe fatto ricorso al suicidio assistito in Belgio nell’ultimo trimestre del 2023.

“È stata una decisione difficile che ho dovuto prendere. (…) Sono molto resistente, ma come ogni essere umano, ho i miei limiti. E i miei limiti sono stati spinti al limite per anni. Sono molto stanca”, ha spiegato in lacrime.

Il primo nome Olympe non è quello della giovane donna, ma quello che tutte le sue personalità hanno deciso di dare all’intero sistema, spiega la youtuber.

Il medico di Bruxelles ha confermato di aver ricevuto la richiesta ma sostiene di non averla ancora esaminata e ricorda quanto complessa sia la legge per accedere al fine vita in Belgio.

L’eutanasia è legale in Belgio dal 2002 a determinate condizioni: prima di tutto, la procedura deve essere eseguita da un medico. Il paziente deve indicare chiaramente per iscritto che desidera ricorrere al suicidio assistito. I documenti medici devono attestare che è affetto da una malattia grave e incurabile. E deve presentare “sofferenze fisiche e/o psicologiche persistenti, insopportabili e inaccettabili”, ricorda 7sur7  a proposito della legge belga

Yves De Locht ritiene che la Francia debba modificare rapidamente la legge sull’eutanasia in modo che il Belgio “non diventi il ​​luogo della morte per i francesi”. “Il modello belga è caricaturato dai francesi, soprattutto dagli oppositori francesi dell’eutanasia, che dicono sciocchezze sulla nostra pratica. (…) Sono anni e anni che dibattete su questo argomento”, nota il medico.

***********

Se avete pensato al suicidio o conoscete persone a rischio, chiedete aiuto telefonico gratuito, anonimo e h24. 

Olanda: 0900-0113 / olandese e inglese

Belgio: 1813/olandese . 106/francese

SHARE

Altri articoli