CoverPic:@PublicDomain

A Veurne è stata inaugurata domenica la statua in onore di Will Tura, anche detto “l’imperatore della canzone fiamminga”. Né il luogo né il giorno sono stati casuali. Domenica era infatti il giorno del suo 81esimo compleanno. Inoltre, sebbene il musicista abbia vissuto gran parte della sua vita a Bruxelles, è sempre rimasto legato alle sue radici. Tanto che Tura era presente durante l’evento allo Stadpark di Veurne.

L’omaggio è stato ideato dall’artista Georges Schelstraete, vincitore della competizione ideata dalla Città di Veurne. La statua, in bronzo, mostra Will Tura che muove le dita sui tasti sospesi in aria di un pianoforte.

Volevo rappresentarlo nella sua veste di compositore, più che in quella di performer

Ha dichiarato Schelstraete.

Si potrebbe dire che si tratta di un compositore che permette a chiunque di assistere alla creazione della sua arte. Infatti, la panchina su cui “siede” il Will Tura di bronzo è vuota per metà, in modo che ognuno possa andargli vicino e partecipare alla musica.