Il leader del Pvv di Geert Wilders scalda i motori, in vista della campagna elettorale per le elezioni di marzo, con una “chiamata alla deportazione” per i richiedenti asilo. Questa mattina, il leader PVV ha pubblicato un video dove si vede una “recente” lotta tra rifugiati all’interno di una struttura di Apeldoorn, ad est del Paese.

Ma secondo la polizia, il video non sarebbe dello scorso Venerdi, come scrive Wilders, ma vecchio di oltre un anno. Il clip, che ha ottenuto oltre 5000 retweet, si conclude con l’hashtag #kickthemoutofourcountry

Il quotidiano AD, ha chiesto alla polizia di Oost-Nederland a proposito del video e secondo un portavoce, il filmato mostra una rissa avvenuta nell’AZC, il centro per richiedenti asilo,
il 4 dicembre 2015. Il centro in questione sarebbe chiuso dall’inizio di quest’anno. Secondo la polizia, gli eventi del video avrebbero già attirato l’attenzione dei media.

Wilders ha detto al giornale che non sapeva quanto vecchio fosse il video: “Io non lo sapevo, ora lo so. Ma questo non importa, perché è successo e queste immagini non sono state pubblicate in precedenza.”