Neanche il tempo del cordoglio: Geert Wilders è partito alla carica immediatamente dopo l’annuncio della matrice degli attentati di Brussels chiedendo l’immediata chiusura delle frontiere.

E poi l’arresto preventivo dei foreign fighters di ritorno dalla Siria, con l’aggiunta della nuova proposta: vietare ai residenti olandesi con passaporto di un paese islamico di svolgere negli aeroporti attività lavorative legate alla sicurezza. E ad aggiungere il carico da 90, ci pensa un altro parlamentare del PVV, Dion Graus, che denuncia presso l’aeroporto di Schiphol, la presenza di una camera di preghiera per musulmani proprio nelle vicinanze dell’area adibita al trasporto dei bagagli verso i veivoli. Secondo Graus, questa circostanza metterebbe a rischio la sicurezza dello scalo.