+31mag Channels

The Netherlands, an outsider's view.

MILIEU

Wiebes: al via perforazioni per estrarre gas nel mare di Wadden. Proteste a sinistra: troppo pericoloso

Il giacimento dovrebbe contenere cinque milioni di metri cubi di gas, abbastanza per soddisfare la domanda dei Paesi Bassi per tre mesi



Il ministro agli affari economici Erik Wiebes ha dato il via libera alle perforazioni di prova per l’estrazione di gas a 20 chilometri a largo della costa dell’isola Schiermonnikoog, nel mare dei Wadden.

Lo scorso martedì Wiebes ha annunciato alla Camera Bassa che le condizioni per iniziare le trivellazioni sono state tutte rispettate, ma che potrebbe volerci “molto, molto tempo” prima che i giacimenti di gas vengano sfruttati a fini commerciali. Il giacimento dovrebbe contenere cinque milioni di metri cubi di gas, abbastanza per soddisfare la domanda dei Paesi Bassi per tre mesi.

La sinistra della Tweede Kamer si è opposta alle perforazioni di prova, sostenendo che le trivellazioni altererebbero gli equilibri geologici in maniera irreparabile, rischiando di mettere in pericolo gli abitanti dell’isola.

Lo scorso settembre, i media olandesi avevano riportato la scoperta di un altro giacimento di gas “interessante dal punto di vista commerciale” nel mare del Nord, a circa 20 chilometri dalle isole Frisone.

Un consorzio composto da Hansa Hydrocarbons, Oranje-Nassau Energie e Energiebeheer Nederlands (EBN) ha già effettuato la prima perforazione di prova, che secondo il portavoce della Hansa John Martin avrebbe portato al ritrovamento di una “considerevole quantità” di gas, probabilmente maggiore di quella estraibile nel mare dei Wadden.



31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!