The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

RIGHTS

West Bank, l’esercito israeliano smantella pannelli solari finanziati dall’Olanda. L’Aja: inaccettabile

Le donazioni del governo olandese per i progetti palestinesi sulla riva occidentale del Giordano e nella Striscia di Gaza ammontano a milioni di euro ogni anno



pic source: https://www.facebook.com/Comet-ME-132251918754/

 

Israele ha smantellato un’area organizzata con 96 pannelli solari a Jubbet Adh Dhib, villaggio della Cisgiordania,  donati dall’Olanda alla Palestina. Il progetto era costato mezzo milione di euro ed era parte del programma di aiuti alla popolazione palestinese.

La reazione da l’Aja non si è fatta attendere:  “Abbiamo protestato con le autorità israeliane e  chiesto la restituzione dei pannelli. Al momento stiamo inventariando i danni e decidendo quali passi intraprendere” ha detto un portavoce del ministero degli esteri al quotidiano AD.

I soldati israeliani hanno fatto irruzione nel villaggio Mercoledì mattina, scrive l’agenzia di stampa palestinese Ma’an, sostenendo che i pannelli non avessero i permessi necessari. L’area è considerata dall’ONU una occupazione militare israeliana ed è circondata da colonie ebraiche.

I soldati israeliani avrebbero anche cercato di trascinare via le batterie, ma a quanto pare erano troppo pesanti, ha sostenuto il direttore esecutivo di Comet-ME, l’organizzazione israeliana-palestinese coinvolta in progetti umanitari per le comunità palestinesi.

Le donazioni del governo olandese per i progetti palestinesi sulla riva occidentale del Giordano e nella Striscia di Gaza ammontano a milioni di euro gni anno. Le agenzie umanitarie spesso non richiedono permessi di costruzione da parte del governo militare israeliano, a causa dei lunghi tempi di attesa e della scarsa possibilità di successo. In pratica questi progetti dipendono dalla buona volontà di Israele.

Non è la prima volta che l’IDF, l’esercito israeliano, distrugge in Palestina opere finanziate dal governo olandese.