L’organizzazione per il benessere degli animali, Wakker Dier, ha annunciato i cinque candidati per il premio “liar liar “: Jumbo, Campina, Rabobank, ECOstyle e Albert Heijn, vincitore dello scorso anno. Il “premio” è un riconoscimento alle pubblicità più in ingannevoli per ciò che riguarda il trattamento degli animali, non proprio qualcosa di cui vantarsi.

Albert Heijn è stato nominato per il petto d’anatra. “Albert Heijn vanta le condizioni di vita del suo Premium Duck Breast, ma la carne proviene da anatre da allevamento in batteria“, ha dichiarato Wakker Dier all’ANP.

La nomination di Jumbo riguarda la sua aragosta. La catena di supermercati raccomanda di mettere il crostaceo nel congelatore mezz’ora prima di cuocerlo vivo. “Ma il congelamento non è un metodo provato per la sedazione”, ha continuato Wakker Dier.

La nomina di Campina ha a che fare con le confezioni di latte. La catena, in teoria, assicura alle mucche di invecchiare in modo responsabile. “Mentre di solito vanno al macello prima del loro sesto compleanno a causa di problemi di salute”, ha dichiarato Wakker Dier.

Rabobank è stato nominato per la sua campagna di “sostenibilità”. “La banca sostiene di voler rendere il settore alimentare più sostenibile”. In realtà, tra il 2012 e il 2017, ha investito 6,8 miliardi di euro in società aventi standard sul benessere degli animali “molto bassi”, ha continuato Wakker Dier.

ECOstyle, società di alimenti per animali, è stata nominata per il suo nome fuorviante, secondo WakkerDier. “Con un nome come ECOstyle ti aspetti cibo ECO per il tuo amico a quattro zampe. Nulla è più lontano dalla verità. I cibi ECOstyle sono fatti con carne industriale.” Secondo l’organizzazione, solo le erbe sono organiche.

I consumatori possono votare qui quale azienda dovrebbe ricevere il premio “liar liar”.