La piccola compagnia olandese Solynta, specializzata nella coltivazione di varietà di pomodoro, ha sviluppato una radice di tubero particolarmente resistente, tanto da non necessitare di pesticidi nella coltivazione, come riporta il Financieele Dagblad nella giornata di lunedì.

Nei prossimi 4 o 5 anni questa nuova radice può essere estesa all’intero settore agricolo della coltivazione delle patate, nel quale viene fatto un uso intensivo di pesticidi per combattere il Phytophthora, fungo che provoca all’incirca 10 milioni di euro di danni ogni anno.

Il costo per l’uso di pesticidi invece è estimabile sui 150 milioni di euro, il tutto su proventi complessivi per 750 milioni di euro, come riporta FD, grazie ai dati statistici della Wageningen University.