Funzionari delle isole olandesi nel Wadden Zee, Schiermonnikoog, Vlieland e Terschelling presenteranno alla società di spedizioni MSC il conto (salato) per la pulizia del materiale rovesciato dai 270 containers del cargo.

 

Tineke Schokker, sindaco di Vlieland, ha detto a un talk show televisivo di essere certa che sarà MSC a pagare i danni. La società ha già ricevuto visita da agenti delle assicurazioni per l’operazione di bonifica, ha affermato.

Venerdì una squadra di 100 militari è intervenuta per spostare le tonnellate di giocattoli, imballaggi e altri detriti che si sono riversati sulle spiagge.

Centinaia di volontari sono accorsi a Terschelling, dove pezzi di polistirolo e sacchetti di plastica si sono accumulati a riva. A rendere complesse le operazioni, si è messo anche il vento: le forti raffiche che hanno colpito le isole negli ultimi giorni

 

La compagnia di spedizioni MSC ha rilasciato una dichiarazione mercoledì dicendo di aver nominato una compagnia di salvataggio per coordinare le operazioni di bonifica delle merci e della spiaggia e sta anche impiegando imbarcazioni specializzate.

Il numero definitivo dei containers è stato fissato a 277.