Un incidente a largo delle coste del Wadden Zee ha provocato la caduta in mare di containers dalla nave MSC Zoe; sugli oltre 20mila trasportati, la nave cargo ne ha persi ben 270.

All’interno dei containers erano trasportati oggetti di ogni tipo, dagli arredamenti Ikea alle tv al plasma, trasportati a riva sulle isole del mare di Wadden e anche sulla costa di Friesland e Groningen.

Una borsa contenente 25 chili di polvere è stata trovata sulla spiaggia di Schiermonnikoog, e poi mobilio, frigoriferi, plastica e polistirolo hanno invaso le spiagge di uno dei più delicati ecosistemi del nord Europa.

 

 

A Terschelling, sono intervenuti centinaia di volontari coordinati dall’associazione per la tutela delle foche.

L’appello disperato, lanciato dal sindaco della più grande delle isole del Friesland, è stato raccolto anche nella vicina Vlieland


La Stichting De Noordzee teme che le conseguenze del disastro si estenderanno per anni: “Vengono smarriti tra i cinque e i dieci containers ma 270 non era mai successo prima.”ha detto la portavoce dell’associazione.

La compagnia di navigazione, riporta NOS, ha rischiato molto a causa delle condizioni del mare e per questa ragione, la polizia intende avviare un’indagine. 

Secondo il centro di comando tedesco per le emergenze marittime, la maggior parte dei container è finita sulle coste olandesi a causa della corrente.