POLITICS

POLITICS

Vrij Universiteit, invitata controversa attivista palestinese. Ritorsione del rettore: De Verrekijker occupato rischia lo sgombero

Gli attivisti del De Verrekijker rischiano di pagare a caro prezzo la decisione di invitare l’attivista palestinese Rosmea Odeh per l’incontro, tenutosi martedì nei locali dello spazio occupato nel campus della Vrije Universiteit (VU) a Amsterdam dal 2015.

Secondo quanto riporta NOS infatti, i vertici universitari hanno minacciato di chiudere e sgomberare il De Verrekijker, dopo l’ospitalità concessa alla militante del FPLP palestinese, condannata nel 1970 da Israele all’ergastolo per la morte di due israeliani a Gerusalemme.

La presenza di una figura così controversa all’incontro di martedì organizzato dal gruppo antimperialista Revolutionaire Eenheid (RE) ha provocato la reazione dei vertici della VU, indispettiti dalle mancate comunicazioni da parte di De Verrekijker. “Non ne siamo stati informati. Era un incontro segreto” ha detto il portavoce della VU, sottolineando come non sia così stato possibile adottare le misure di sicurezza che la presenza dell’ospite palestinese avrebbe richiesto.

Ben diversa la versione fornita dagli studenti che animano il De Verrekijker: “la libertà di parola in università è sotto attacco” hanno scritto. “Che messaggio vogliono trasmettere i vertici universitari, impedendo di dare la parola alle persone per affrontare argomenti importanti, che altrimenti sarebbero ignorati?” hanno chiesto gli universitari nel comunicato pubblicato mercoledì, dopo le prime polemiche.

Finora però, la VU non ha dato seguito alle minacce lanciate nei giorni scorsi e le attività del De Verrekijker proseguono indisturbate nel campus di Amsterdam.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli