Volt vuole espellere definitivamente la deputato Nilüfer Gündogan dal gruppo ed espellerla dal partito anche se il giudice ha stabilito diversamente, dice NOS.  Secondo il partito, è “ragionevolmente” impossibile rimanga, dice un’e-mail inviata stasera ai 13.000 membri.

Secondo il consiglio del movimento, che ormai conta su deputati e consiglieri comunali in tutta Olanda, Gundogan sta seguendo completamente la sua rotta e di conseguenza il partito è “irragionevolmente” svantaggiato.

Gundogan è stato espulso dal gruppo il mese scorso dopo che sono state ricevute segnalazioni di molestie e comportamenti non appropriati: sono state segnalate tredici denunce che vanno da aggressioni fisiche e avances sessuali indesiderate all’intimidazione e all’abuso della sua posizione.

La deputata ha poi denunciato per diffamazione e calunnia i dipendenti di Volt che avevano segnalato i suoi comportamenti e ha denunciato anche il consiglio del partito Volt e gli altri due membri del partito, il leader Dassen e Marieke Koekkoek.

Ieri, l’ex parlamentare ha detto che da lunedì intende tornare nel gruppo Volt.

Bente Maria Hilkens Fotografie, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons