NL

NL

Vivere in roulotte in Olanda è un diritto: comune dell’Aia condannato per discriminazione delle comunità nomadi

OrviIIe, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Il comune dell’Aia è stato accusato di discriminazione nei confronti dei residenti di roulotte, ha stabilito dal tribunale. Negli ultimi 25 anni, non sono state create nuove aree per roulotte e ne sono state rimosse 110, un terzo del totale. Questo è stato considerato una violazione del divieto di discriminazione. La corte ha ordinato al comune di ridurre il tempo di attesa per un’area di sosta per roulotte, portandolo al livello delle case popolari entro cinque anni, dice Omroepwest.

La Stichting Sinti, Roma e Reizigers ha denunciato una politica di “estinzione” adottata dal comune, che ha reso difficile per i residenti di roulotte mantenere il loro stile di vita. Nonostante le modifiche del 2018 alle politiche governative che chiedevano più spazi per roulotte, Den Haag ha continuato a non creare sufficienti nuove aree.

Il tribunale ha rilevato che il tempo di attesa per un’area di sosta per roulotte è di almeno 180 mesi, mentre per una casa popolare è di 110 mesi. La differenza di 70 mesi è stata considerata inaccettabile e discriminatoria. Il comune ha dichiarato che non c’è discriminazione, ma il tribunale ha richiesto un’offerta abitativa equivalente per entrambe le categorie.

La Stichting Sinti, Roma e Reizigers ha accolto con favore la sentenza, chiedendo al comune di agire. L’assessore Martijn Balster ha riconosciuto la necessità di un’azione più incisiva, annunciando che quest’anno saranno identificate una o due nuove aree per roulotte per ridurre la lista d’attesa. Rappresentanti politici come Lesley Arp della SP e Arjen Dubbelaar di Hart voor Den Haag hanno sottolineato l’importanza della sentenza, criticando la gestione precedente del comune.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli