Il numero di vittime tra le persone tra i 20 e i 30 anni è aumentato di quasi un quarto, da 147 nel 2018 a 183 nel 2019. Inoltre, la metà delle persone che sono morte sulle strade olandesi l’anno scorso aveva più di 60 anni, è stato riportato dall’ufficio statistico olandese CBS.

L’anno scorso 465 uomini e 196 donne sono morti in incidenti stradali. La maggior parte delle vittime erano su un’autovettura: 168 conducenti e 69 passeggeri. Altre vittime includono 203 ciclisti, 52 motociclisti, 49 pedoni, 42 conducenti di scooter con mobilità ridotta e 42 conducenti di ciclomotori e scooter.

Il numero di incidenti mortali che coinvolgono autovetture, motociclette, ciclomotori e scooter è aumentato. Sono stati uccisi meno ciclisti in incidenti stradali rispetto al 2018, ma il numero di incidenti mortali che hanno coinvolto biciclette elettriche è aumentato da 57 nel 2018 a 65 dell’anno scorso. 

Ciò significa che un terzo dei ciclisti uccisi in incidenti stradali l’anno scorso era in sella a una bicicletta elettrica. Questo in parte ha a che fare con la crescente popolarità delle e-bike. Il Brabant è stata la provincia con gli incidenti più mortali nel 2019. L’anno scorso 142 persone sono morte nel traffico nella provincia, rispetto alle 150 dell’anno precedente. 

Noord-Holland e Gelderland hanno avuto il secondo maggior numero di vittime della strada, 87 ciascuno. Nel Zuid Holland il numero di vittime della strada è diminuito da 100 a 85. Zeeland, Flevoland e Groningen hanno visto il minor numero di incidenti mortali.