The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Virus del Nilo Occidentale: primo caso in Olanda, iniziano i test a Utrecht

La settimana scorsa è stato registrato il primo caso di persona infetta da “virus del Nilo Occidentale” in Olanda. Per questo, le banche del sangue nella regione di Utrecht inizieranno a testare campioni di plasma, riporta Hart Van Nederland.

Un portavoce della banca del sangue Sanquin, ha detto che presto inizieranno i test: si sapeva ormai da qualche mese che il virus fosse arrivato in Olanda, quindi i medici non sono stati colti di sorpresa, aggiunge la dottoressa.

L’esperto di malattie infettive Hans van Kerhof, di RIVM ha detto che questo virus non potrebbe mai presentarsi sulla stessa scala del Covid. Il veicolo principale del virus sono gli uccelli migratori, che a loro volta infettano le zanzare che possono poi trasmettere il virus agli esseri umani.

Per ora, i test avverranno solo a Utrecht, perchè il “paziente zero” del virus l’ha contratto nella regione, probabilmente da un morso di zanzara. Per ora il virus  è stato trovato negli uccelli migratori  della regione di Utrecht ma i ricercatori dubitano sua diffuso in altre aree dell’Olanda.

RIVM consiglierà ai dottori di stare attenti a eventuali sintomi, ha detto Kerkhof.

Il primo uccello infetto dal virus del Nilo Occidentale era stato catturato a fine Agosto. Nell’80% dei casi, questo virus è innocuo per gli esseri umani. Solo il 20% di chi è infetto contrae sintomi simili a quelli dell’influenza

Il centro per il controllo delle malattie negli Stati Uniti (CDC) riporta che solamente un’infezione su 150  può sviluppare sintomi più seri, talvolta fatali.