The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Virologo belga: mascherine obbligatorie per evitare il lockdown

Il virologo belga Marc van Ranst ha dichiarato in un’intervista a Het Parool che il governo olandese dovrà rendere l’uso mascherine obbligatorio in luoghi affollati se vuole evitare un lockdown completo, poiché il numero di infezioni da Covid-19 è in aumento sia in Belgio sia in Paesi Bassi.

Mercoledì il Ministero degli Affari Esteri olandese ha messo in atto un codice arancione per Anversa, scoraggiando tutti i viaggi, se non quelli assolutamente necessari, nella regione. Il Belgio ha attuato l’obbligo della mascherina sabato. Ora è obbligatorio indossare una mascherina nei negozi e nelle aree pubbliche affollate. “Come in Belgio, la curva dei contagi da coronavirus nei Paesi Bassi è in aumento dal 10 luglio.

“Se il numero di infezioni continua ad aumentare, non sarà possibile evitare un obbligo dell’uso della mascherina. Le altre misure sono esaurite. A meno che non si desideri un lockdown completo, ma ovviamente nessuno lo vuole“, ha riferito Van Ranst, professore di virologia presso KU Leuven e importante consigliere delle autorità sanitarie belghe. Van Ranst non è d’accordo con l’istituto olandese di sanità pubblica RIVM e la posizione del team di gestione delle epidemie secondo cui le mascherine non aggiungono nulla alla più importante misura di prevenzione del coronavirus: il distanziamento sociale.

“Una mascherina non protegge la persona che la indossa, ma le altre”, ha detto al quotidiano di Amsterdam. “Riduce il numero di goccioline che si spargono nell’aria, e quindi la formazione del numero di aerosol contenenti particelle di virus. In particolare all’interno, in luoghi in cui la ventilazione non è ottimale, quando le persone tossiscono o parlano ad alta voce, le particelle di virus vengono rilasciate in questo modo. Le mascherine offrono una protezione del 100% contro questo pericolo? No. Le maschere per il viso non eliminano i rischi, ma li riducono sensibilmente“.

“Non bisogna dimenticare che la discussione sulle mascherine è iniziata in un momento in cui erano a malapena disponibili e c’era un lockdown; non c’erano quasi persone per strada”, ha aggiunto Van Ranst. “Ma ora la situazione è diversa. Le mascherine sono ampiamente disponibili. È stato pubblicato un modello, approvato da me, che è stato utilizzato da milioni di persone per realizzare le loro mascherine“.

Il team di gestione delle epidemie pubblicherà ufficialmente i suoi consigli su come indossare maschere in pubblico. Fonti hanno già fatto trapelare che il team consiglierà contro le maschere obbligatorie. Mercoledì, il Ministero degli Affari Esteri ha intensificato i consigli di viaggio per la provincia di Anversa dal codice giallo al codice arancione, il che significa che i residenti nei Paesi Bassi dovrebbero recarsi lì solo se assolutamente necessario. Il governo locale ha inoltre implementato ulteriori misure contro il virus, incluso un coprifuoco in vigore tra le 23:30. e le 6:00.