Il consiglio comunale di Enschede vuole che ai suoi residenti non vengano più richieste foto dell’interno della loro casa. Questa domanda è stata posta loro come parte di un test, al fine di poter determinare il valore WOZ in modo più accurato, dice NOS.

Ma il progetto pilota non sembra sia stato un successo, perché molti residenti ritengono che la loro privacy sia stata compromessa, scrive RTV Oost. L’Agenzia delle Entrate Comunale di Twente (GBT) è stata invitata a cancellare la domanda.

Secondo il GBT, le foto possono essere utilizzate per determinare ancora meglio il valore WOZ e quindi anche per determinare meglio il livello dell’imposta sulla proprietà (ozb).

“Sono rimasto piuttosto scioccato dalla richiesta”, afferma Gemma van den Berg di Enschede a NOS Radio 1 Journaal.

“Una valutazione di facciata, è normale. Guardare l’esterno della casa. Quei dati, insieme alle informazioni del catasto, forniscono molte buone informazioni oggettive”, spiega il portavoce del rappresentante delle associazioni di proprietari a NOS.

Secondo l’associazione, le foto degli interni non sono oggettive. “Se un fotografo improvvisato ti manda una foto brutta della sua cucina, cosa ci fai con quella?” si chiede.