NL

NL

Vietato l’ingresso nei Paesi Bassi al predicatore omofobo americano Steven Anderson

Al predicatore omofobo Steven Anderson sarà vietato l’ingresso nei Paesi Bassi. L’uomo, noto nell’ambiente dell’estrema destra religiosa, era atteso nei Paesi Bassi alla fine di questo mese.

L’organizzazione per i diritti gay COC, parlamentari di tutto lo spettro politico e il sindaco di Amsterdam, Femke Halsema, hanno fatto di tutto per bloccare questa visita, programmata per il 23 maggio.

Anderson è stato già bandito da altri paesi, tra cui Regno Unito, Sudafrica e Botswana, per aver detto che gli omosessuali dovrebbero essere messi a morte.

Nel 2016, definì la morte di 50 persone in un attacco a un bar gay a Orlando “buone notizie” perché “ci sarebbero cinquanta pedofili in meno a questo mondo”. Le sue parole avevano suscitato indignazione generale.

Anche il centro di informazione israeliano CIDI ha sostenuto il divieto perché Anderson è anche un noto negazionista dell’Olocausto.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli