NL

NL

Vietare al rapper di Amsterdam internet è illegale: giudice boccia “daspo” della sindaca di Amsterdam

Un giudice ha annullato il divieto di accesso online imposto dall’assessora alla sicurezza di Amsterdam, la sindaca Femke Halsema all’inizio di marzo a “un membro di un gruppo rap”. Secondo il giudice, l’importanza per il soggetto di pubblicare messaggi sui social media pesa più del mantenimento dell’ordine pubblico, dice AT5.

Il membro del gruppo rap può quindi temporaneamente riprendere a pubblicare messaggi, ma questo via libera potrebbe essere revocato in seguito, in caso di ricorso o appello, ha scritto Halsema in una lettera al consiglio. La sindaca aveva imposto il divieto online perché il membro del gruppo rap aveva pubblicato minacce concrete online verso membri di un altro gruppo rap.

Jaykoppig. “Halsema voleva impormi un divieto”, ha detto in un video su Instagram. “Ma sono un essere umano con diritti. (…) Ho vinto quella causa. Mi sono opposto.”

 

View this post on Instagram

 

A post shared by JAYKOPPIG (@jaykoppigz6)

È stata la prima volta che Halsema ha imposto un divieto online del genere. Secondo il giudice, si tratta di una questione legale complessa non ancora risolta e su cui vari studiosi hanno posto critiche. Inoltre, secondo il giudice, non è chiaro se l’ordine di emergenza imposto sia legalmente valido.

Halsema ha annunciato nel 2022 di voler avviare una sperimentazione con divieti di accesso online, motivati da problemi legati al “drill rap. Dal momento dell’annuncio fino a marzo scorso non era stato emesso alcun divieto di accesso, secondo la sindaca si attendeva un “caso adatto”.

L’anno scorso, la città di Utrecht era stata già richiamata all’ordine da un giudice dopo che la sindaca Dijkstra aveva emesso un divieto di accesso online.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli