La Francia sta rafforzando la sua politica di ingresso per i viaggiatori non (completamente) vaccinati provenienti dai Paesi Bassi e da altri paesi europei: chi vuole entrare nel paese hanno bisogno di un test Covid negativo dalla mezzanotte oggi, che non sia più vecchio di 24 ore, ha annunciato il governo.

Il certificato può essere richiesto dalla polizia negli aeroporti, stazioni ferroviarie e sulle autostrade: può essere un PCR o un test antigene. Il governo non fissa un limite di età per le nuove regole: in Francia, le misure Covid si applicano a tutti i maggiori di 12 anni. La nuova regola si applicherà anche ai viaggiatori provenienti da Regno Unito, Cipro, Spagna, Portogallo e Grecia.

La decisione segue l’aggiornamento della mappa con le infezioni del centro sanitario europeo ECDC, in cui i Paesi Bassi sono diventati zona rossa da giovedì. Germania e Belgio hanno deciso ieri di designare i Paesi Bassi come area a rischio.

Le persone che desiderano viaggiare dai Paesi Bassi verso la Germania devono registrarsi sul sito Web www.einreiseanmeldung.de e portare con sé la conferma di registrazione ricevuta. La polizia tedesca potrebbe chiederlo.

Da oggi, il Belgio richiede ai viaggiatori provenienti dai Paesi Bassi di mostrare un test negativo se non si è completamente vaccinati: l’organizzazione ombrello GGD GHOR Nederland ha annunciato che i viaggiatori possono ricevere il risultato di un test PCR effettuato presso il GGD al più tardi dopo 30 ore.

Le persone possono fissare un appuntamento per un test gratuito tramite il sito web testvoorjereis.nl.