CULTURE

CULTURE

Verso un futuro ecologico più luminoso: il progetto “Cartographies of the Vanishing Now”

Nell’era del collasso ambientale e delle emergenze climatiche, Cartographies of the Vanishing Now si inserisce come nuovo progetto di ricerca e sviluppo. Esplora le potenzialità dell’arte e della cartografia, in chiave alternativa.

L’obiettivo? Sensibilizzare il pubblico sulla realtà ambientale circostante, in particolare sull‘impatto dell’instabilità ecologica di oggi, che si sta rivelando sempre più dannosa e in continuo aumento.

Quali sono le forze che scatenano cambiamenti così radicali? Che ruolo copriamo noi a riguardo? E come possiamo muoverci verso un futuro più luminoso? Il programma di Cartographies of the Vanishing Now si propone di dare risposta a queste domande, con una serie di eventi, sessioni di laboratorio e serate di conferenze tra il 9 e il 13 settembre, ad Amsterdam.

Saranno presenti scienziati, botanici, antropologi e attivisti, impegnati nell’indagine sul tema dell’instabilità. L’intento è anche riuscire ad immaginare relazioni simbiotiche tra uomo, tecnologia ed ecologia, tramite ricerca critica ed esplorazioni audiovisive.

Si tratta di un’iniziativa di FIBER, organizzazione con sede nella capitale olandese. L’invito è aperto soprattutto ad artisti, designer e musicisti che comprendono l’importanza di condividere conoscenze per creare un’esperienza artistica interdisciplinare.

La parole chiave è cultura digitale: proiezioni, installazioni interattive e musica elettronica. Una particolare attenzione particolare è rivolta al sostegno di talenti emergenti in numerose discipline creative. Parte dell’attività di FIBER consiste anche nell’esplorazione di forme d’arte ibride, potere dei media e tecnologia della rete.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli