FOOD

FOOD

Verdure in scatola, stop all’aggiunta di zuccheri. Foodwatch: finalmente, era un no sense

Le aziende di prodotti alimentari hanno raggiunto un accordo con i supermercati a proposito dell’aggiunta di zucchero nelle conserve di verdure a partire dal prossimo anno, a seguito di pressioni ricevute da parte del gruppo dei consumatori.

Prodotti come mais, piselli e carote in scatola contengono attualmente quantitá di zucchero ma ciò dovrebbe presto essere un ricordo del passato.

Allo stesso modo i produttori hanno  trovato un accordo per la riduzione del contenuto di sale nei barattoli di fagioli rossi e fagiolini  e si stanno proiettando verso la riduzione di zucchero e sale nelle verdure invernali come il cavolo rosso. L’accordo riguarda sia i prodotti locali, sia quelli delle grandi catene. 

La lobby alimentare Foodwatch ha pubblicato l’anno scorso una ricerca che mostra come, su 170 barattoli e lattine di verdure presenti nei supermercati olandesi, in 79 era stato aggiunto zucchero. L’organizzazione  ha accolto quindi positivamente il cambio di rotta dell’industria alimentare, definendo come “assurda”  l’aggiunta di zucchero alla parte più salutare della catena alimentare.

La politica della  riduzione di zucchero dell’industria alimentare fa parte di un piú vasto accordo con il governo che include inoltre la riduzione di sale e sostanze  grasse presenti nei cibi in vendita. L’accordo è autoregolato, tuttavia.

Ad Aprile, l’Istituto di Salute Pubblica olandese RVM si é pronunciato in merito affermando che ancora non è stato fatto abbastanza per la ridurre la presenza di sale nei prodotti alimentari, nonostante gli impegni presi fino ad ora.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli