The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Venezuela, governo Curaçao furioso con l’Aja: annuncio operazione umanitaria senza consultarci

Il parlamento di Curaçao è furioso con il ministro degli esteri dei Paesi Bassi, Stef Blok, per l’annuncio che l’isola del Regno diventerà un hub per la distribuzione di generi di prima necessità in Venezuela.

Secondo il primo ministro Eugene Rhuggenaath, tale annuncio sarebbe avvenuto senza aver prima discusso con la controparte caraibica e avrebbe prodotto la ritorsione del Venezuela che ha annunciato, solo ieri, di voler chiudere lo spazio marittimo con le isole dei Paesi Bassi.

Stef Blok rimanda le accuse al mittente, sostenendo che le decisioni sono state prese in comune accordo con le autorità dell’isola. Nonostante a Willemstad si dicano d’accordo nel voler aiutare la popolazione di Caracas allo stremo, è preoccupazione delle autorità preservare i rapporti con il governo di Maduro.

Il Venezuela, infatti, è il primo partner commerciale nella regione dei Caraibi olandesi e lo stop al traffico significa il rischio di interrompere il commercio di frutta e verdura di cui il paese di Maduro è il primo distributore per le isole.

 

La vice presidente venezuelana Delcy Rodríguez avrebbe detto, a margine dell’annuncio della chiusura delle frontiere, che “il Venezuela rivedrà le sue relazioni con Curaçao, a seguito della decisione dell’isola di prendere parte allo “show” umanitario, il cui unico fine è quello di rovesciare il governo del paese”