The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

WEB

Vendevano MDMA nel “dark web”: due giovani condannati a 6 anni. La difesa: pensavano fossero integratori alimentari

Due giovani di 23 anni sono stati condannati a sei anni di carcere per la vendita di droghe nel dark web, quella parte di internet non indicizzata dai motori e considerata la piazza telematica preferita per svolgere attività illecite. Secondo i giudici, i due avrebbero ceduto nell’arco di otto mesi almeno 400 mila euro in MDMA, dice RTL Nieuws.

I due giovani avrebbero nascosto le droghe in bottiglie di burro di arachidi e in buste con biglietti di auguri e poi avrebbero effettuato spedizioni a clienti in tutto il mondo. Gli avvocati della difesa hanno sostenuto  che i due fossero convinti di vendere integratori alimentari ma la corte non ha creduto alla storia. In alcuni messaggi via WhatsApp e Telegram, gli uomini avrebbero inequivocabilmente parlato di stupefacenti.

Il tribunale, considerando la giovane età dei due, ha scontato loro un anno di detenzione condannandoli a 6 anni, rispetto ai 7 anni richiesti dalla pubblica accusa.