Specialista informatico per la polizia e scout a Eindhoven ma allo stesso tempo, coinvolto nel traffico di materiale pedo-pornografico: per un 24enne di Geldrop il pm ha chiesto 4 anni di carcere e trattamento sanitario obbligatorio, dice NOS.

La polizia ha rintracciato l’uomo durante un’importante indagine sulla pornografia infantile sul dark web; in un pc ritrovato dagli agenti e di proprietà di una fondazione di cui il 24enne era presidente, si è potuto risalire a lui.

Il sospetto è stato arrestato a casa sua nell’aprile dello scorso anno. Stando alla polizia sarebbero stati trovati quattro dispositivi con materiale pedopornografico, per lo più immagini di giovanissimi di 10-15 anni.

Stando a NOS, l’uomo sarebbe stato attivo nel sottobosco della pedopornografia infantile dal 2012. “Per anni l’imputato ha mantenuto e facilitato questo mercato”, ha detto il pubblico ministero durante l’udienza. Secondo l’inchiesta l’uomo avrebbe anche abusato di tre quindicenni, approfittando della sua posizione di scout; li invitava a momenti sociali, dopo aver conquistato la fiducia loro e delle famiglie, e ne abusava.

Il pm, dice NOS, teme la recidiva