Il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) ha pubblicato una nuova mappa con codici colore e ha promosso in verde anche la Vallonia. Oltre alla regione del sud, anche le Fiandre sono (da tempo) in verde.

Rimane, invece, in arancione l’area di Bruxelles. Gran parte dell’Europa è ora una zona verde, dice VRT. Le condizioni dei codici colore sono state recentemente modificate: ai paesi viene assegnato il colore verde se l’incidenza a 14 giorni è inferiore a 50 infezioni ogni 100.000 abitanti e se il rapporto di positività scende al di sotto del 4%, oppure se l’incidenza a 14 giorni è inferiore a 75 e il rapporto di positività è inferiore all’1%.

La Vallonia era da tempo al di sotto di quella soglia, ma era ancora colorata di arancione. Questo perché l’ECDC si è basato su cifre errate (addizioni invece dei casi accertati).

Dopo che Sciensano ha segnalato questo errore, l’ECDC ha modificato la mappa.

In generale, la mappa è verde per la maggior parte dei paesi europei ma Spagna, Paesi Bassi, Portogallo e Svezia sono ancora in gran parte arancioni.