Di European People’s Party – EPP Summit, Brussels, May 2019, CC BY 2.0

Vaccino in diretta, in Olanda lo farà il ministro de Jonge.

Il ministro della salute de Jonge ha dichiarato di non aver alcun problema a farsi vaccinare in pubblico. Ma ha detto anche che aspetterà il suo turno e si farà vaccinare dopo i soggetti vulnerabili.

L’idea arriva dagli Stati Uniti: Obama, Bush e Clinton hanno pubblicamente annunciato che si faranno vaccinare davanti a una telecamera. La mossa vuole comunicare ai cittadini che la politica si fida della scienza e che i capi di stato (passati e presenti) danno il buon esempio.

L’emittente RTL Nieuws ha chiesto ai politici olandesi se seguiranno l’esempio degli USA. Nessun riscontro da parte di Rutte e del re Willem-Alexander. Un portavoce di Rutte ha confermato che il primo ministro farà senza dubbio il vaccino, ma è presto per confermare una diretta. Quanto al re, categoria a rischio perchè ultraottantenne, si è solo parlato di “una questione privata”.

Invece De Jonge, il Ministro della Salute, è convinto. “Non ho alcun problema a farmi vaccinare in pubblico. Il vaccino è la nostra arma più potente“.

In Olanda, come in altri Paesi, è stata fatta una lista delle priorità per il vaccino: alcuni soggetti lo riceveranno prima. Si tratta di anziani, lavoratori nel settore ospedaliero e persone affette da patologie gravi.

Non è ancora chiaro, comunque, quando esattamente il vaccino sarà disponibile.