L’agenzia europea del farmaco EMA ha iniziato a valutare i primi vaccini Covid, quelli delle case farmaceutiche Moderna e Pfizer / BioNTech. È l’ultimo grande passo da compiere prima che i vaccini possano essere commercializzati nei Paesi Bassi e nel resto dell’Unione europea, scrive NOS.

L’agenzia regolatrice verificherà se i vaccini sono efficaci e soddisfano tutti i requisiti di sicurezza. Secondo l’EMA, la migliore valutazione dello scenario sarà completata questo mese.

Per il vaccino BioNtech / Pfizer, l’esito sarà reso noto il 29 dicembre mentre per Moderna, sarà il 12 gennaio. Se l’esito dei test sarà positivo, entrambi otterranno la licenza in pochi giorni.

Secondo NOS, l’operazione richiederà la valutazione di migliaia di pagine di dati ma con un’eccezione al protocollo, le società hanno condiviso con EMA delle informazioni molto prima che si arrivasse alla fase finale.

I ricercatori di Pfizer e BioNTech hanno annunciato due settimane fa di aver raccolto dati sufficienti per richiedere rapidamente una licenza europea; secondo studio con 40.000 partecipanti, l’efficacia del vaccino sarebbe superiore al 95%.

Ieri Moderna ha riferito che ora dispone di dati sufficienti e che avrebbe presentato una domanda lo stesso giorno. L’efficacia sembra essere quasi la stessa del vaccino Pfizer / BioNTech, sulla base di uno studio effettuato su 30.000 partecipanti. Secondo entrambe le società, non sono stati rilevati effetti collaterali gravi.

Le società hanno richiesto una valutazione condizionale, dice NOS: ciò significa che i produttori non riceveranno l’approvazione finale ma accetteranno di continuare a condividere i risultati della ricerca degli studi – che continueranno per molto tempo – nei prossimi anni.