Un programma di vaccinazione è iniziato questo mese per fermare la diffusione di una forma letale di meningite.

A i quattordicenni viene offerta una vaccinazione contro il meningococco W, che ha causato 18 morti nei primi otto mesi del 2018, un numero triplicato rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il governo olandese è stato accusato di un approccio lento nella reazione alla rapida diffusione del virus.

La ditta farmaceutica GlaxoSmithKline ha avvertito due anni fa che il virus era dello stesso ceppo che ha provocato un’emergenza sanitaria nel Regno Unito nel 2015, spingendo il governo britannico a introdurre il vaccino. Tra gennaio e agosto 2015 ci sono stati solo quattro casi nei Paesi Bassi, ma l’anno successivo il numero è salito a 27, compresi tre decessi.

Quest’anno ci sono stati 78 casi registrati fino al 31 agosto. L’infezione si verifica più comunemente nel gruppo di età 15-19 e si diffonde con colpi di tosse e starnuti.