Un certo numero di medici di base nella Bijble Belt, la “Cintura della Bibbia”, la zona ultra religiosa dell’Olanda, dove le persone vivono in base ai precetti della Bibbia e sono scettiche con la vaccinazione, il medico di base offre la dose durante la visita, per non dare nell’occhio, dice NOS.

I medici generici John e Carolien Polderman hanno uno studio congiunto a Elspeet e offrono ai loro pazienti l’opportunità di farsi vaccinare: “Abbiamo anche i pomeriggi di vaccinazione. Ma se qualcuno dice: ‘Non lo voglio’, è possibile anche durante l’orario di ufficio”, dice Carolien Polderman a Omroep Gelderland.

“Se chiedi ‘Vuoi essere vaccinato?’, nove su dieci rispondono ‘no’. Ma se tu dici: ‘Vuoi anche un’iniezione per evitare che ti prenda il Covid?’, allora in molti accettano.

Secondo Carolien, è importante almeno iniziare la conversazione. “E se qualcuno non vuole assolutamente essere vaccinato, per qualsiasi motivo, va bene. Ma almeno ne abbiamo discusso”. In molti villaggi, il pensiero novax di origine religiosa è dominante ma alcuni credenti vogliono il vaccino, ma senza che altri lo sappiano. Non osano uscire allo scoperto a causa della pressione sociale.

Il tasso di vaccinazione nei comuni di Biblebelt è inferiore a quello del resto dei Paesi Bassi, ma è comunque superiore alle aspettative, ha affermato in precedenza il GGD.

Il pastore Wouter Pieters del comune riformato restaurato di Elspeet non è a conoscenza dei dati sulle vaccinazioni nel suo comune dice NOS. “Non ne teniamo traccia e non c’è quasi nessuna discussione al riguardo. Non ricevo quasi nessuna domanda.”

Secondo lui, le persone del comune hanno vari motivi per non essere vaccinate. “Uno chiama la provvidenza, l’altro dubita degli effetti del vaccino”.