“Il nostro Paese sarà pronto per iniziare la vaccinazione contro il Covid immediatamente, anche se una prima consegna di vaccini avverrà nel periodo natalizio”, ha detto il ministro federale della Salute Frank Vandenbroucke (SP.A) in Aula. “Non essere pronti farebbe ingiustizia alla nostra popolazione, alle persone più vulnerabili e a chiunque sia in attesa di una prospettiva”, ha detto il ministro secondo Knack.

All’inizio di questa settimana è stato annunciato che l’Agenzia europea per i medicinali (EMA) potrebbe già dare il via libera il 21 dicembre al vaccino di Pfizer / BioNTech, ossia una settimana prima del previsto. La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha annunciato giovedì che le vaccinazioni inizieranno in tutta l’Unione europea il 27, 28 e 29 dicembre. In precedenza, il premier aveva indicato il 5 gennaio come data di inizio del programma di vaccinazioni.

L’EMA valuterà l’approvazione del vaccino da parte dell’americana Pfizer e della tedesca BioNTech il 21 dicembre, una settimana prima del previsto. La pressione politica è aumentata dopo che il Regno Unito e gli Stati Uniti hanno iniziato il programma di vaccinazioni.

La Commissione ha raggiunto un accordo con Pfizer e BioNTech a novembre per l’acquisto di 200 milioni di dosi, con un’opzione per ulteriori 100 milioni di dosi, dice Knack: una volta disponibili, i vaccini vengono distribuiti tra gli Stati membri in base alle dimensioni della popolazione. Per il Belgio sono previste 5 milioni di dosi.

La Commissione ha inoltre concluso un contratto di prevendita con altri cinque produttori.