Funzionari di tre ministeri (Finanze, Affari economici e Clima e Affari sociali e Lavoro) chiedono un’indagine sui vantaggi e gli svantaggi della vaccinazione obbligatoria; lo fanno in un consiglio al gabinetto. La vaccinazione obbligatoria è politicamente sensibile come tema e il governo deve ancora decidere se tale indagine sarà condotta.

“Non abbiamo un obbligo di vaccinazione e non ce ne sarà uno”, aveva detto il ministro ad interim De Jonge a novembre al quotidiano ND. Il governo temeva, tra l’altro, di allontanare i no vax incerti dal vaccinarsi.

In seguito, De Jonge e il primo ministro Rutte hanno cambiato idea:  l’obbligo di vaccinazione non escluso, anche se all’inizio di questo mese, non c’era una maggioranza a favore. Tuttavia, il governo rimane convinto che il vaccino sia la soluzione all’emergenza Covid e per questo motivo, alcuni ministri premono affinché si indaghi su pro e contro della vaccinazione obbligatoria, dice NOS. Nella lettera, i tre ministeri – nel gergo de L’Aia “la troika” – sottolineano il grande danno economico e sociale che le attuali misure Covid comportano e per questo, sostengono anche l’introduzione dell’obbligo.