Thomas Cook NL ha presentato domanda di protezione giudiziaria dai suoi creditori a seguito del fallimento del quartier generale britannico.

La società UK ha presentato istanza di fallimento lunedì e non era chiaro da subito cosa sarebbe successo alle operazioni europee. Thomas Cook opera nei Paesi Bassi come Neckermann Travel.

La bancarotta, che non è stata inaspettata, non avrà alcun impatto sui 10.000 vacanzieri olandesi che sono attualmente all’estero, poiché il fondo di garanzia del settore viaggi è intervenuto lunedì per garantire che i viaggiatori vengano portati a casa mentre quelli che hanno avuto le vacanze annullate, possano ricevere un rimborso.

Si stima che 50.000 persone nei Paesi Bassi abbiano prenotato una vacanza invernale attraverso la società che impiega circa 200 .