Quasi 68 mila persone si sono iscritte alla seconda vacanza di prova di Fieldlab che si terrà a maggio nell’isola spagnola di Gran Canaria, la più grande delle isole canarie, riporta ANP.

A disposizione un totale di 180 posti per la seconda vacanza a prova di coronavirus organizzata congiuntamente dal governo e da fornitori di viaggi.

Il viaggio in Spagna è organizzato da TUI e Corendon. Le prenotazioni sono state distribuite equamente tra le due agenzie che potevano scegliere ciascuna 90 partecipanti. Il periodo di iscrizioni è iniziato lunedì e ha avuto immediatamente grande successo: più di 60 mila prenotazioni fatte nel primo giorno.

Nella selezione dei partecipanti, stringenti criteri devono essere soddisfatti, come una certa distribuzione di donne e uomini e persone di età differenti. In più, le agenzie di viaggio hanno tentato di scegliere persone che in condizioni normali partirebbero per Gran Canaria in quel periodo dell’anno.  Tutti i turisti che parteciperanno al progetto dovranno avere un test negativo al Covid-19 prima della partenza e dovranno fare quarantena al ritorno.

Questa seconda vacanza di prova permetterà agli ospiti di lasciare il resort, differenza più importante rispetto alla prima vacanza che si è tenuta nell’isola greca di Rodi. Nella destinazione greca, i 189 partecipanti sono dovuti rimanere nel resort 5 stelle per l’intera durata del viaggio. L’agenzia di viaggio Sunweb, a capo dell’organizzazione di questa vacanza, ha registrato circa 25.000 prenotazioni.

La vacanza a Gran Canaria vuole essere modello di come il turismo internazionale possa riprendere in sicurezza.