Il ministro uscente della salute, Huge De Jonge è stato rimandato a casa da un seggio elettorale a Rotterdam perché aveva con sé un documento di identità non valido, scrive NOS. “Il suo passaporto era scaduto, i buchi erano già stati perforati”, ha detto a Rijnmond il presidente del seggio elettorale di De Kuip.

De Jonge è quindi dovuto tornare a casa per prendere un documento d’identità valido. Mezz’ora dopo, il ministro ha votato regolarmente e si è giustificato così a Rijnmond: “Ieri sera era tardi, ho preso quello sbagliato”, ha detto all’emittente regionale.

De Jonge, che era andato in macchina al seggio elettorale, aveva anche dimenticato la patente di guida, ha twittato un giornalista di Rijnmond, dice NOS.