The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

CULTURE

Utrecht si prepara a un fine settimana all’insegna di collettività, futuro e cultura

Uitfeest, mostre e momenti di dialogo saranno protagonisti della vita culturale cittadina tra il 14 e il 15 settembre



Il BAK, Basis voor Actuele Kunst ospiterà, durante questo fine settimana, l’apertura di Trainings for the Not-Yet. Non è una semplice mostra: il progetto dell’artista Jeanne van Heeswijk racchiude in realtà un’assemblea di persone. Sono chiamate a prender parte a corsi di formazione all’impegno sociale e alla collettività.

Il tutto per sensibilizzare il pubblico alla luce degli urgenti problemi ecologici, politici, sociali ed economici che caratterizzano il mondo di oggi. La particolarità del progetto consiste soprattutto nelle varie collaborazioni con artisti nazionali e internazionali, e attivisti, che Van Heeswijk ha contattato nell’arco dell’ultimo anno. Tra questi Laura Raicovich, Maria Hlavajova, studio Goldsmith, Extinction Rebellion Utrecht e tantissimi altri, coinvolti nel cambiamento sociale e nella formazione della collettività.

Il lavoro di Van Heeswijk inoltre include oggetti e ambienti di alcuni dei suoi più importanti progetti passati e presenti, come quelli di Philadelphia e di Liverpool.

Jeanne van Heeswijk

L’esposizione ha luogo durante l’Uitfeest, festival culturale di Utrecht; la città occupa un posto centrale nel programma. Si apre proprio con Het trappenhuis van de stad, una serie di conversazioni con circa ottanta abitanti di Utrecht. A loro viene posta una semplice domanda: come immaginate il futuro della città?

Gabriel Erlach, figura cardine della vita culturale della città e in particolare del quartiere di Kanaleneiland, darà inizio alla conversazione. Het trappenhuis van de stad, tradotto “le scale della città”, ha valore prima di tutto simbolico: la scala è un luogo di collegamento, fondamentale per immaginare, e soprattutto realizzare il vivere comune.

Ed è proprio la quotidianità di questo elemento così comune ad essere la chiave per un intreccio con il futuro. La scala del BAK sarà dunque il luogo in cui riunirsi per questo momento di dialogo, con l’obiettivo di avanzare proposte innovative per la municipalità di Utrecht.






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!