The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

CULTURE

Utrecht, scoperte 60 cantine sconosciute su Oudegracht. Sub in azione per ispezionarle

CoverPic | Author: Rijksdienst voor het Cultureel Erfgoed Source: Wikipedia License: CC BY-SA 4.0

Dall’inizio di quest’anno sono state scoperte sessanta cantine di pontili sconosciute durante ricerche condotte su larga scala nei vecchi cantieri nel centro di Utrecht. Il comune non esclude la possibilità di trovare 200 cantine che finora non erano state mappate.

Inizialmente individuate con un radar, scrive RTV Utrecht, è seguita poi un’immersione dei sub per ispezionarne il contenuto e inventariarne eventuali reperti. L’importanza di un’operazione di questo tipo attiene alla conservazione del patrimonio culturale ma anche alla sicurezza; oltre alla possibilità di recuperare reperti di valore storico-culturale, la scoperta di queste cantine consente di effettuare un intervento per la messa in sicurezza delle fondamenta e delle strade circostanti.

La prima delle oltre 700 cantine nel centro della città di Utrecht risale al XII secolo, scrive NOS: Oudegracht era allora la via di approvvigionamento più importante per le merci. Inizialmente, il materiale proveniente dalle barche veniva trasportato fino alle banchine e da lì stoccato nelle cantine.

Il problema princicpale, indica ancora NOS, è che le cantine sono spesso costruite in pietra e in legno e le condizioni in cui versano non sono sempre ottimali. Di recente, stando al portale della tv nazionale, una voragine di 30 centimetri si è aperta sulla superficie stradale a Nieuwegracht, probabilmente a causa del collasso dello strato sabbioso su cui poggiano i muri di una cantina.