Source pic: screenshot Street View

Utrecht nella mattinata di giovedì, in occasione del secondo anniversario dall’attacco terroristico sul tram cittadino, ha ricordato le quattro vittime e le persone ferite del 2019.

Tra i presenti il sindaco al momento dell’attacco Jan van Zanen, l’attuale a sindaca Sharon Dijksma, il ministro della giustizia Ferdinand Grapperhaus, i parenti delle vittime, i sopravvissuti e i primi soccorritori, che hanno deposto fiori al monumento commemorativo, riferisce NOS. Le bandiere della città sono state appese a mezz’asta.

A causa della pandemia e dell’isolamento, la commemorazione si è tenuta senza pubblico o discorsi. Alle 10:43, l’ora in cui è iniziato l’attacco del 18 marzo 2019, la Torre Dom ha colpito quattro volte, un tocco per ogni persona uccisa e si è tenuto un minuto di silenzio. 

Dopo la cerimonia, molti abitanti di Utrecht si sono recati a deporre fiori al monumento e nelle recinzioni intorno al binario del tram.

Gokmen Tanis, l’autore della sparatoria sul tram, è stato condannato all’ergastolo.