AMMINISTRATIVE 2018

AMMINISTRATIVE 2018

Utrecht, “la moschea in città? Andrebbe bruciata”. Bufera sul capolista PVV

Il partito di Geert Wilders Pvv, dopo la vicenda del capolista neofascista di Rotterdam, poi sostituito, è finito nuovamente nella bufera: nel corso di un dibattito radiofonico per le elezioni amministrative del 21 marzo, alla domanda del giornalista “la gente deve essere orgogliosa delle moschea di Ulu, come lo è del Duomo di Utrecht”, il candidato Pvv ha risposto candidamente: “Preferiremmo che le moschee venissero bruciate”.

Quando il presentatore ha chiesto al futuro politico se volesse rettificare le sue parole, van Deun ha specificato: siamo contro le moschee e vorremmo venissero chiuse.

Al divampare della polemica, l’aspirante consigliere ha deciso di fare parziale marcia indietro affidandola ad un Tweet: parole “goffe”, ha scritto. “Noi vogliamo solo chiudere le moschee a Utrecht, e naturalmente non bruciarle. La violenza non è mai accettabile. ‘

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli