source pic: Pixabay

 

Il Consiglio Comunale di Utrecht vuole aumentare il numero dei residenti in città, portandolo dai circa 359 mila attuali a 440 mila entro il 2040.

Secondo quanto riportato da AD, un certo numero di residenti di Utrecht non è d’accordo con una crescita cosi rapida della città.

Più di 1.600 persone hanno firmato una petizione per indire un referendum contro l’aumento del numero di abitanti, che dovrebbe raggiungere la cifra di quasi mezzo milione. L’obiettivo di mille firme entro l’11 agosto è stato quindi raggiunto, mettendo per ora il piano comunale in attesa, ma per richiedere un referendum sono necessarie diecimila firme in totale, da raggiungere entro il 29 di settembre.

L’espansione demografica significherebbe una crescità della densità cittadina da 2.600 residenti per chilometro quadrato a 3.600. Per potere attuare il piano comunale, la città dovrebbe costruire 60 mila appartamenti in più in zone già abitate. L’arrivo di persone richiederebbe anche la costruzione di strutture come scuole, negozi e servizi ospedalieri.

“Come è possibile vivere così? Non è stata fatta nessuna ricerca per studiare il fenomeno”, ha detto a AD l’assessore allo sviluppo territoriale Klaas Verschuure.

Secondo i creatori della petizione, la crescita rapida della città comprometterebbe l’accessibilità, la qualità della vita e il raggiungimento degli obiettivi climatici. Dal loro punto di vista il Comune di Utrecht non è stato chiaro sul perché la città abbia bisogno di crescere a questo ritmo.

“La nostra idea di costruire in città è che anche i residenti ne traggano profitto aggiungendo più verde e servizi”, ha detto Verschuure riconoscendo che non è possibile soddisfare tutti.