I residenti del comune di Utrecht possono ricevere un sussidio se hanno rimosso il caminetto o la stufa:  la città punta cosi a ridurre l’inquinamento atmosferico. Chi si fa smontare la canna fumaria o il caminetto o sostituisce un vecchio caminetto o stufa con una stufa moderna e meno inquinante può ricevere un contributo fino a 2000 euro, dice NOS.

I residenti di Utrecht possono usufruire del regime fino al 31 dicembre 2022. In un bando, il comune scrive che la combustione della legna da parte dei privati ​​è una delle principali fonti di inquinamento atmosferico.

“I principali inquinatori come il traffico e l’industria sono diventati sempre più puliti negli ultimi anni, mentre il contributo della combustione del legno all’inquinamento atmosferico non è quasi diminuito”, afferma l’assessore Eerenberg.

“Vogliamo che sia diverso a Utrecht. Preferiamo che il fuoco rimanga spento più spesso, ma se la legna viene ancora bruciata, allora in un modo che inquini il meno possibile”.

All’inizio di quest’anno, RIVM ha presentato una nuova ricerca che ha dimostrato che le stufe e i caminetti a legna sono più inquinanti di quanto si credesse in precedenza, dice NOS.

Addirittura, secondo un nuovo metodo di calcolo, pare che la combustione del legno sia la causa del 23% delle emissioni di particolato nei Paesi Bassi. In precedenza, si credeva fosse il 10%