La politica di NS per l’emergenza freddo, pochi treni e solo Sprinter, ha fatto infuriare i viaggiatori: le spiegazioni di NS sono considerate da molti delle scuse e la “lotta” di NS con il Generale Inverno è ritenuta incomprensibile dai più. Secondo molti, l’utilizzo di pochi Sprinter e di pochissimi Intercity, con un sovraccarico nella capacità dei primi è un vero problema.

D’altronde, la nevicata è durata 24h ma i disagi, ormai, vanno avanti da oltre 72. Il manager ferroviario ProRail ha detto ieri che questo rende la situazione più facile, “ma c’è ancora molto lavoro da fare”.

Rover, associazione dei passeggeri, vede che il numero di denunce sul trasporto pubblico, e in particolare su NS, è in aumento. Il direttore Freek Bos ieri ha posto una serie di domande alle Ferrovie olandesi e questa mattina attendeva ancora una risposta.

Alcuni viaggiatori si domandano: con lockdown in corso, come è possibile che i treni siano pieni? Il servizio clienti NS è impegnato a spegnere gli “incendi” su Twitter; risposta ricorrente: è forza maggiore.

Perché più convogli non vengono fatti uscire dal deposito, chiede la giornalista di NOS e appassionata di treni Liedeke Morssinkhof? NS afferma che l’organizzazione ferroviaria sta facendo tutto il possibile per consentire il ripristino del traffico, dice NOS “ma ciò deve fatto in sicurezza”.