+31mag Channels

The Netherlands, an outsider's view.

HANDS ON THE CITY

USB: Amsterdam nella lista delle 8 capitali a rischio bolla immobiliare. Nel 2017, l’80% delle proprietà vendute a più di 400mila euro

Dal 2015 i prezzi reali nella capitale olandese sono aumentati del 30% e il mercato immobiliare della città è "nettamente scollato dal debole mercato immobiliare nazionale



Amsterdam è entrata per la prima volta nella lista UBS di potenziali bolle immobiliari, entrando in altre otto città elencate come luoghi in cui il timore di perdere il controllo sta spingendo le persone a pagare troppo per una casa.

“Il rischio di una bolla immobiliare è cresciuto nell’ultimo anno vertiginosamente a Toronto, dopo Stoccolma, Monaco, Vancouver, Sydney, Londra e Hong Kong.” Ora anche Amsterdam entra a far parte di questo gruppo dopo essere stata a lungo classificata come terra “sopravvalutata”, ha sostenuto la banca svizzera UBS.

Dal 2015 i prezzi reali nella capitale olandese sono aumentati del 30% e il mercato immobiliare della città è “nettamente scollato dal debole mercato immobiliare nazionale”.

Tuttavia, la crescita della rendita e degli affitti ha tenuto il passo con la crescita dei prezzi dal 2008, limitando il rischio di ribasso, afferma UBS. Le ricerche dello scorso anno hanno mostrato che circa l’80% delle proprietà acquistate all’interno della tangenziale A10 è stata pagata più di € 400.000, mentre gli affitti di € 1.500 per un appartamento con una camera da letto sono diventati la norma.

Il consiglio comunale, con una recente delibera, ha deciso che il 40% delle nuove case costruite entro i confini della città deve rientrare nelle regole di edilizia sociale, il che significa che l’affitto non può essere più di 710 € al mese. Un ulteriore 40% deve essere indirizzato alle famiglie a reddito medio con affitti di circa € 850 al mese o essere accessibile agli acquirenti di case a reddito medio. Le restanti proprietà saranno destinate ai redditi alti.



31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!