Il comune di Urk si è detto indignato lunedì dalle immagini di circa 10 giovani che marciavano per il paese in uniformi naziste sabato sera, presumibilmente per protestare contro le misure del coronavirus. Le foto online mostrano uno di loro che indossa le strisce da prigioniero e una stella di David, mentre gli altri gli puntano contro armi finte.

“Questo comportamento non è solo altamente discutibile ed estremamente inappropriato, ma anche offensivo per gran parte della popolazione. Le azioni sono fuori luogo, è stato chiaramente superato ogni limite per quanto riguarda il comune di Urk”, ha affermato il comune in una dichiarazione.

“Comprendiamo che questi giovani vogliano far sentire la loro voce sull’impatto delle attuali e future misure contro il coronavirus”, ha affermato il sindaco Cees van den Bos, riporta NU.nl. “Questa discussione non si svolge solo a Urk, ma in tutto il nostro Paese. Tuttavia, non capiamo il modo in cui lo stanno facendo. Non solo il comune di Urk, ma l’intera comunità disapprova completamente questo modo di protestare”.

Il Pubblico Ministero (OM) ha preso atto dell’incidente e sta indagando se sia stato commesso un reato.

I giovani si sono scusati lunedì sera, secondo Hart van Nederland che ha visto la lettera di scuse che hanno scritto. “Non era assolutamente nostra intenzione suscitare ricordi della seconda guerra mondiale”, hanno scritto, anche se non hanno chiarito quale fosse la loro intenzione. “Vogliamo sottolineare che non siamo assolutamente antisemiti o contro gli ebrei, né sosteniamo il regime tedesco. Le nostre scuse più sincere”.

Questo non è il primo incidente riguardante le misure contro il coronavirus a Urk. A gennaio, un centro di test GGD nel villaggio era stato dato alle fiamme. A marzo, i giornalisti sono stati attaccati da fedeli che hanno continuato a frequentare la chiesa nonostante le misure del coronavirus.

Il villaggio prevalentemente cristiano ha il tasso di vaccinazione più basso di tutti i comuni olandesi. Solo il 23 percento degli adulti nel comune è completamente vaccinato, secondo NU.nl.