Photo: screenshot PowNed

Jaawk B. è stato condannato dal giudice ad 80 ore di servizio sociale per aver colpito un giornalista del portale PowNed in una chiesa a Urk, scrive De Stentor. Stando al portale locale, Jaawk B. (35), lo scorso 28 marzo, si è scagliato contro un giornalista che stava documentando la messa, organizzata in violazione delle regole Covid e in un momento di picco di contagi.

Diversi fedeli minacciano e cercando aggredire la stampa ma Jaawk B. Poco prima dell’inizio della messa, cerca di investire il giornalista di PowNed e poi fugge in chiesa. Verrà arrestato la sera dalla polizia. Al giudice ha detto: il giornalista ha detto “Gesù, Gesù”, ho sentito nominare invano il nome di Dio e la cosa m ha toccato.

B. viene assolto dall’accusa di aggressione. Sebbene il giornalista Baanders abbia un livido sul ginocchio, non è stato causato dalla collisione. In precedenza era stato preso a calci da altri fedeli.

La scorsa settimana due fratelli, Jelle (28) e Lammert (26) P. erano comparsi in tribunale, dice De Stentor: avevano anche loro aggredito il giornalista Mark Baanders nella chiesa di Sion a Urk. I fratelli sono stati condannati rispettivamente a 120 e 150 ore di servizio alla comunità. Lammert P. deve pagare al cameraman un risarcimento di 250 euro.