NL

NL

Unilever diventa British al 100%

Dopo 91 anni, Unilever cessa di essere anglo-olandese e da oggi è ufficialmente britannica al 100%, scrive NOS.

Unilever aveva deciso di optare per una sede unica nel 2018, con preferenza iniziale per Rotterdam, in seguito all’annuncio del governo Rutte III dell’abolizione della tassa sui dividendi. Le due circostanze sono sempre state considerate casuali, tanto dall’azienda quanto dal governo, ma diverse inchieste hanno messo in rilievo come il provvedimento -poi ritirato dal governo- guardasse in particolare ad Unilver.

Unilever, che detiene marchi come Axe, Ben & Jerry’s, Cif, Magnum e Persil, cambia quindi struttura aziendale e le decisioni strategiche verranno prese ora interamente a Londra. Marchi come Vegetarische Slager e Knorr sono ancora gestiti da Rotterdam.

Cosa cambierà, di fatto? Le azioni olandesi Unilever NV verranno convertite in azioni britanniche e la forma giuridica sarà unica, spiega NOS. I cambiamenti saranno sul lato della gestione aziendale e non avranno un impatto pratico nella vita quotidiana dell’azienda.

I 2500 dipendenti olandesi manterranno il loro impiego e, dice Unilever, l’azienda continuerà a investire in entrambi i paesi. La decisione è stata presa per razionalizzare le operazioni e ridurre i costi, spiega NOS.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli