CoverPic:@PublicDomain

Un gruppo di ricerca ha visto di una eco di luce intorno a un buco nero. Il fenomeno conferma uno scenario predetto nel 1915 nella teoria della relatività generale da Einstein. Lo studio è ora stato pubblicato dalla rivista Nature. I ricercatori, per la prima volta in assoluto, hanno visto tramite i telescopi dell’Agenzia Spaziale Europea e della NASA la luce provenire da dietro un buco nero.

Esso sembra essere lontano 800 milioni di anni luce nella spirale galattica I Zwicky 1. Inoltre, è 10 milioni di volte più grande del sole.

Secondo Einstein, siccome la luce non può fuggire dal buco nero, la sua gravità estrema piega lo spazio intorno a esso. In questo modo la luce sembra echeggiargli alle spalle.

Nello studio condotto si è individuato il bagliore dei raggi X. Inoltre, si è visto il cambio di colore della luce durante il piegamento.